Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Raccolta differenziata...si riparte!

Sono in distribuzione in tutte le case, in molti li hanno già ricevuti, gli opuscoli dedicati alla raccolta dei rifiuti, dove è illustrato come fare la raccolta differenziata, cioè come suddividere i prodotti, come prepararli e il tipo di contenitore da utilizzare. I giorni e gli orari del ritiro saranno invariati.

Sottolineiamo come dal 1 giugno, sacchetti e contenitori non dovranno più essere casuali, ogni tipologia di scarto avrà il suo sacchetto/contenitore inconfondibile.

Così la plastica sarà ritirata solo se esposta nel sacchetto giallo, il vetro/lattine nel contenitore blu o in quello precedente nero con coperchio blu, la carta legata o in borse di carta/cartone, il residuo secco nel sacco viola, l'organico in sacchetti biodegradabili posti nei contenitori verdi (già in uso) o marroni perfettamente chiusi, l'erba ed i residui verdi negli appositi contenitori (le piccole fascine anche solo ben legate). Per i contenitori ci si può rivolgere in comune.

Ricordiamo che non cambia i fatto che il vetro ed i contenitori in plastica andranno sciacquati, mentre la carta dovrà essere differenziata solo se pulita.

Ma perchè tutte queste novità?

Da anni ormai la raccolta differenziata a Cuggiono non aveva più regole certe, vigeva un po' il fai da te, oggi l'amministrazione ha approvato un regolamento col nuovo gestore e si migliora. "L'obiettivo è rendere tutto più efficace ed efficiente, migliorare quindi la raccolta differenziata con conseguente risparmio di risorse e minor impatto sull'ambiente e sulla nostra salute" così ha spiegato l'ass, Gianni Cucchetti.

I colori e le tipologie dei contenitori servono per rendere più efficiente il lavoro di chi raccoglie, non avere equivoci, riportare finalmente chiarezza. Alcuni contenitori poi, sfrutteranno l'automatizzazione dei camion, rendendo la raccolta più veloce e pulita. L'eliminazione dei sacchetti in plastica sia nella raccolta della carta che in quella del verde, farà sì che non si debbano più pagare penali al centro di raccolta, come succedeva fino ad ora.

Altra novità consisterà nei controlli: ne inizieranno a campione, oltre al fatto che non verrà più ritirato ciò che è esposto in modo non corretto per modalità o per contenuto.

Per quanto riguarda la tassa sui rifiuti...si attendono disposizioni e chiarimenti dal governo, in comune non possono dire ancora nulla di davvero sicuro.

Ci teniamo a sottolineare che il successo della raccolta differenziata, lo determiniamo noi cittadini, siamo noi che facciamo la ...differenza!

Col nostro comportamento, con il nostro impegno, possiamo far sì che il paese sia decoroso e pulito, possiamo ridurre la quantità di rifiuti ed aumentare la percentuale di differenziata, quindi di conseguenza, diminuire l'inquinamento e utilizzare meno risorse.

Ma anche pagare meno tasse. Sì perchè quanto il comune spende in questo settore va poi ripagato al 100% dai cittadini, la raccolta differenziata permette il riciclaggio e può anche essere remunerativa, mentre ciò che diventa rifiuto, l'indifferenziato, va smaltito e pagato a caro prezzo.

In conclusione, metterci un pizzico d'impegno conviene a tutti, sotto tutti i punti di vista.



Tag(s) : #ambiente territorio urbanistica Parco