Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Blog di Cuggiono Democratica

Cittadini che partecipano ai lavori del gruppo "Cuggiono Democratica"

Blog di Cuggiono Democratica

Situazione economica del nostro comune

Situazione economica del nostro comune

Venerdì sera il sindaco Polloni e la giunta hanno spiegato in modo chiaro il bilancio di previsione 2014: situazione, previsioni e scelte politiche in un linguaggio alla portata di tutti, con l'opportunità di intervenire con domande, riflessioni e proposte. Peccato che i cittadini ad approfittare dell'opportunità non siano stati molti.

Pubblichiamo in queste poche righe una sintesi, dati e approfondimenti in più nell'articolo Bilancio 2014, programmazione ( http://cuggionod.over-blog.it/bilancio-2014-programmazione.html )

In poche parole il bilancio cuggionese tratta di circa 9 milioni di euro, la scelta politica di questa amministrazione è stata tutta volta a mantenere i servizi ai cittadini, lasciando invariate le entrate tributarie comunali ma intervenendo per distribuirle in modo equo.

Sono state ridotte ancora le spese per quanto possibile (- 20.000 euro pulizie,-30.000euro energetiche, ecc), risolto situazioni "anomale"(pagavamo l'IRAP per il nido anche se non dovuta!), corretto contratti "difettosi" (recuperati subito quest'anno 22.000euro da E2SCO, sarà anche sui prossimi anni, vedi articolo di approfondimento), ecc.

Però rimane il fatto che abbiamo circa 70 mutui accesi, per 10 milioni di euro con interessi di 4 milioni. Per dare un'idea: con l'entrata della TASI si copre a malapena la metà della quota annuale!

Abbiamo spese di gestione come quella di Villa Annoni: esorbitanti!

Poi le riserve pari quasi a zero. Il tutto in un periodo di crisi piena.

In poche parole l'amministrazione deve riuscire a fare le cose senza i soldi! E qualcosa la fa, come per es. fognature parcheggio ospedale, fognature via Novara (in corso) grazie ad un accordo con Cap Holding, interventi sull'illuminazione, sulle scuole...

Mai il comune ha lavorato così tanto con Sindaco e assessori che fanno anche il lavoro insieme ai tecnici, perchè c'è anche questo da dire: l'amministrazione Locati oltre a mettere il paese in ginocchio dal punto di vista economico, a gestire il territorio senza un minimo di disegno e previsioni (Cuggiono è diventato un dormitorio, risalire ora è davvero un'impresa), non governare per 10 anni, ha anche lasciato l'organizzazione del personale disastrosa e mal distribuita (personale che per legge dello stato non vede un adeguamento dello stipendio da 5 anni!).

E se qualcuno chiede perchè il comune non investe in opere pubbliche, è perchè soldi non ce ne sono, e ha da pagare troppe cose. Ne volete un'altra di notizia? Ci sono ben 75.000 euro all'anno da pagare per l'asfaltature fatte da Locati! Fatte allora ma lasciate da pagare alle amministrazioni a seguire con un altro bel mutuo! Però, però......grazie al duro lavoro degli amministratori, qualche asfaltatura anche quest'anno ci sarà.

Allora dobbiamo renderci conto che oggi solo il fatto che l'amministrazione Polloni sia riuscita a tenere in piedi il comune è un'impresa, il fatto che stia garantendo i servizi ai cittadini con le stesse entrate tributarie..... un'impresa eccezionale!

Mettiamoci del nostro quindi, per senso di comunità oltre che civico.

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Bruno 07/22/2014 16:40

Il solo fatto che i Cuggionesi si siano disinteressati ad una serata con un tema così importante, dovrebbe far riflettere.
Dopo l'abbuffata elettorale di voti (cosa mai successa in questo paesotto, anche se con una pesante astensione), si è verificato un progressivo scollamento tra la cittadinanza e l'amministrazione. Certo la situazione ereditata è pesantissima, ma dopo 2 anni di duro impegno, non si riesce a vedere la fine del tunnel e, il fatto di far volare ancora la mongolfiera, buttando solo tutta la zavorra possibile, senza avere progetti di back up, è abbastanza rischioso (il meglio che può succedere è un atterraggio di fortuna, il peggio, ritardare il crash).
Auspico un profondo cambio di strategia, più orientato alla crescita e non alla contrazione. E' di questo che abbiamo tutti bisogno, una speranza ed un piano per il futuro.
Scusate il disturbo
Bruno

bstucc 07/15/2014 09:39

E quindi? Slurp, slurp slurp.