Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Blog di Cuggiono Democratica

Cittadini che partecipano ai lavori del gruppo "Cuggiono Democratica"

Blog di Cuggiono Democratica

Giorno della memoria 2016

 

“Il 27 gennaio si celebra il “Giorno della Memoria”, istituito, in Italia, con la legge 211 del 20 luglio 2000. La Repubblica italiana, infatti, riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati” (art.1).

 

Per non dimenticare, Cuggiono Democratica vuole ricordare questo “Giorno della memoria” proponendo di ascoltare il brano musicale

Auschwitz - Canzone del bambino nel vento

di Francesco Guccini, interpretato dai Nomadi.

 

https://www.youtube.com/watch?v=IyVG9cPLCP4

 

27 gennaio 1945: la liberazione di Auschwitz 

Per cancellare le tracce dei loro crimini il 20 gennaio, ad Auschwitz, i nazisti avevano fatto saltare i forni crematori 2 e 3, dove erano stati bruciati i corpi di centinaia di migliaia di ebrei. La notte tra il 25 e il 26 fu la volta del crematorio 5. 

Il giorno dopo le truppe sovietiche della Prima Armata del Fronte Ucraino, comandata dal maresciallo Koniev, entrarono nel campo di sterminio: trovarono 7.000 prigionieri ancora in vita. Erano quelli abbandonati dai nazisti perchè considerati malati.

Il 27 gennaio è stato scelto dall'ONU come il 'Giorno della Memoria' per commemorare le vittime del nazismo, dell'Olocausto ed in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati. E’ un pezzo agghiacciante della nostra storia che non può essere dimenticata.

 

 

 

 

 

 

Giorno della memoria 2016

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post