Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Cittadini che partecipano ai lavori del gruppo "Cuggiono Democratica"

Blog di Cuggiono Democratica

26 LUGLIO 2019: UN CONSIGLIO COMUNALE “INFUOCATO”

26 LUGLIO 2019: UN CONSIGLIO COMUNALE “INFUOCATO”

CHIAREZZE NON MAGLIETTE!

Una volta i Consigli Comunali erano molto frequentati anche dai cittadini, che partecipavano numerosi per sapere come e cosa combinavano i consiglieri e assessori da loro eletti. Oggi purtroppo non è più così. Peccato, perché in questo modo sono sempre meno coinvolti e informati sull’operato dei propri amministratori. Troppo facile per noi oggi provare a raccontare quanto è successo senza essere tacciati di essere poco oggettivi. Non importa, ci proveremo lo stesso.

Era carico di aspettative questo Consiglio e già nei giorni e settimane precedenti si respirava un’aria frizzante, ma quello che è avvenuto ha, per certi versi, superato di gran lunga le aspettative. Al di là dei contenuti e dei fatti avvenuti, quello che ci ha colpito è sicuramente il modo in cui gli assessori e i consiglieri di maggioranza hanno trattato un luogo istituzionale, che essendo tale richiede da parte di chi lo utilizza un comportamento consono e rispettoso. Questo almeno è quello che abbiamo sempre ritenuto. Il fatto che in Consiglio Comunale sia presente una videocamera non dovrebbe autorizzare il singolo ad utilizzarla a scopo mediatico per fare il proprio show televisivo! Non fraintendete, è normale che in Consiglio Comunale gli animi si possano scaldare, così è sempre stato anche in passato, ma è importante mantenere toni di dibattito e dialogo, un botta e risposta che possa rispondere alle esigenze del paese per risolvere eventuali problemi. Non il teatrino di pochi che utilizzano il momento per i propri “cinque minuti” di gloria. Sarebbe anche tutto molto divertente, se non fosse che non si tratta di un film comico, ma della realtà.

Abbiamo assistito alla formazione del nuovo Gruppo Civico “Prima Cuggiono e Castelletto” con capogruppo l’ex vice sindaco Cristian Vener. Non vogliamo dilungarci sui singoli interventi avvenuti, ma invitiamo tutti a vedere il filmato del Consiglio e a trarre le proprie conclusioni. La nostra opinione e i nostri dubbi noi li abbiamo espressi chiaramente. Vogliamo condividere con voi giusto qualche perplessità:

la frattura nella maggioranza, dopo le dichiarazioni avvenute e la nuova formazione del Gruppo Civico, è oggi ancora più palese e irreparabile. Nonostante i tre componenti del Gruppo abbiano manifestato la volontà di rimanere nella maggioranza, non hanno minimamente nascosto la poca fiducia nell’ operato della giunta Perletti, dichiarando più di una volta di non essere stati coinvolti nelle decisioni. La Sindaca stessa dichiara di voler rimanere e lavorare. Ma noi ci chiediamo, come sarà possibile lavorare con un gruppo non coeso e non collaborativo? Assisteremo ad un immobilismo di intenti e azioni ancora maggiore? Questo è quello che temiamo succederà.

L’altra domanda che ci sorge spontanea è questa: la nuova formazione ha al suo interno quella che era la quota di Forza Italia nella maggioranza. E questo è quello che era quando si è presentata alle elezioni: un gruppo formatosi dall’ alleanza fra componenti politiche, tra le quali Lega e Forza Italia. E questo è quello che i cittadini hanno votato! E di questo riteniamo che tutta la maggioranza debba rispondere. Chi sono ora? Quali sono i loro intenti? Il programma elettorale per cui sono stati votati è ancora valido o da oggi in poi assisteremo a una continua improvvisazione e approssimazione?? Atteggiamento a cui in realtà stiamo ormai assistendo da molto tempo. Non è all’ opposizione che devono rendere conto, ma ai cittadini che li hanno votati!

Altra nota dolente di questo Consiglio le dichiarazioni e pesanti insinuazioni fatte dall’ Assessore Giuliana Soldadino riguardo Azienda Sociale. Affermazioni dalle quali noi di Cuggiono Democratica ci dissociamo completamente! Vogliamo prendere le distanze da dichiarazioni fatte con poca chiarezza, prive di contenuti e fuorvianti.

Il Consiglio è continuato con un imbarazzo mal celato e ha proseguito con l’approvazione delle variazioni in bilancio. Dopo una votazione a favore, anche da parte del nuovo Gruppo Civico, i tre componenti, Cristian Vener, Carlotta Mastelli e Giuliana Soldadino, hanno abbandonato l’aula adducendo come scusa di non essere stati coinvolti negli argomenti a seguire. Hanno lasciato tutti, ma proprio tutti sgomenti. Impossibile per noi capire perché andarsene sull’approvazione di una mozione a tema ambientale, tema che riteniamo sia di interesse comune. Ma soprattutto, parlando terra, terra, a che gioco stanno giocando? La giunta Perletti non gli piace, e lo ribadiscono appena ne hanno la possibilità, rimangono per “vigilare” e “combattere”, praticamente fanno opposizione, e poi votano a favore e sostengono la maggioranza? Noi facciamo fatica a capire, ma lasciamo ai cittadini la possibilità di trarre le proprie conclusioni.

Vogliamo concludere dicendo che l’impegno politico è un impegno che va preso seriamente, perché si ha la responsabilità di un intero paese e che se si è li, sui banchi del Consiglio Comunale, è solo perché i cittadini hanno dato la loro fiducia e a questa bisogna rispondere!

Basta con i giochi, vogliamo maggiore chiarezza! Noi di Cuggiono Democratica abbiamo da tempo proposto la presentazione di una mozione di sfiducia, unica via per fare chiarezza in questo marasma. Solo facendo chiarezza si fa l’interesse dei cittadini. Solo una amministrazione coesa e concentrata sul fare fa l’interesse dei cittadini. Attendiamo gli esiti di queste confuse azioni e speriamo per il bene del paese di non assistere più a certe manifestazioni.

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post
E
BRAVA SERENA LONGONI: come primo consiglio comunale cui hai partecipato, hai capito subito che il valore di questa "istituzione" è cosa diversa da quanto hai rilevato. Ottimo il tuo pensiero sui veri valori.
Rispondi