Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Cittadini che partecipano ai lavori del gruppo "Cuggiono Democratica"

Blog di Cuggiono Democratica

23 MAGGIO: GIORNATA DELLA LEGALITA'

23 MAGGIO: GIORNATA DELLA LEGALITA'

“Si muore generalmente perché si è soli o […] perché privi di sostegno”

Così diceva Giovanni Falcone, trovandosi a fare i conti con la paura e con il coraggio che richiedeva il suo ruolo e, soprattutto, il suo spirito di servizio.

23 maggio 1992, data della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo (anche lei magistrato) e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Con l’emergenza Coronavirus e l’impoverimento del tessuto socio-economico in molte realtà del nostro Paese, il rischio di un rafforzamento del sistema criminale di stampo mafioso è sempre presente.

Gestione appalti e prestiti usurai ad attività in crisi di liquidità, sono solo alcune delle attività con cui la delinquenza prospera e può pervadere il tessuto economico produttivo in questo difficile momento storico.

Fino a pochi anni fa, si pensava impossibile che alcune regioni fossero preda delle mafie; ora occorre fronteggiare con forza e decisione tale minaccia in tutta Italia. Guai a  minimizzare la portata del fenomeno.

Sicurezza e legalità devono essere principi da perseguire da parte dell'intera società; i costi pagati dallo stato a causa dell'illegalità sono enormi in termini di tasse evase  e sfruttamento di persone.

L’educazione alla legalità è fondamentale e deve partire dalle scuole attraverso attività e  progetti dedicati. Si deve perseguire la crescita culturale ed etica dei nostri ragazzi per far capire l'importanza che hanno i comportamenti di ciascuno rispetto alla difesa del bene comune.

La scuola deve essere posta al centro delle relazioni tra i diversi attori sociali e deve sviluppare percorsi formativi e orientativi.

Ormai da alcuni anni Il nostro istituto scolastico, in collaborazione con il Comitato Genitori e l’associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli, organizza la "Settimana della legalità" durante la quale vengono realizzati laboratori, momenti di riflessione con i docenti, incontri  con esponenti della giustizia e del giornalismo finalizzati a far acquisire una maggior consapevolezza sul tema della legalità ai nostri ragazzi.

Ricordiamo anche Peppino Impastato, morto come tanti che volevano una Sicilia pulita, senza mafia, con le sue parole: "La mafia uccide, il silenzio pure".

Questa sera sintonizziamoci su Rai 1 per seguire il film tv su Felicia Bartolotta Impastato, mamma di Peppino Impastato, che ha lottato per ottenere giustizia sull'assassinio di suo figlio per mano della mafia.

Denunciare era un mio dovere, se fossi stata zitta sarei stata anche io complice del delitto di mio figlio. Parlate, parlate tutti, vi farà sentire liberi”. (Felicia Impastato)

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post