Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Cittadini che partecipano ai lavori del gruppo "Cuggiono Democratica"

Blog di Cuggiono Democratica

Palinsesto speciale della Rai per omaggiare Falcone e Borsellino

Palinsesto speciale della Rai per omaggiare Falcone e Borsellino

 Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, eroi di tutti i giorni come chi oggi combatte il virus“.

Lo ha detto con gratitudine Maria Falcone alla presentazione, in videoconferenza, degli eventi Rai per celebrare il 23 maggio. Giorno del 28esimo anniversario della strage di Capaci.

Tantissime le iniziative editoriali, in tv, alla radio, sul web e sui social. Quest’anno le celebrazioni dell’anniversario assumeranno una forma diversa dal passato a causa delle restrizioni necessarie per contenere la diffusione del virus Covid-19 e, in questa occasione, la Rai dedicherà, come ogni anno, parte della sua programmazione alla ricorrenza.

Il primo appuntamento sarà su Rai Storia, che alla ricorrenza dedicherà un appuntamento al giorno, per tutta la settimana, a cominciare da oggi, lunedì 18 maggio, data in cui Giovanni Falcone avrebbe compiuto 81 anni.

In particolare Rai1 darà spazio al film “Felicia Impastato”, Rai2 a uno speciale di “Petrolio”, condotto da Duilio Giammaria e La7 “Atlantide” di Andrea Purgatori.

Un’occasione per restare uniti, fare rete attorno alla storia di Peppino e della sua coraggiosa mamma Felicia, riflettere sul tema della lotta alla mafia proprio alla vigilia dell’anniversario della strage di Capaci dove persero la vita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Ritroviamoci #distantimauniti a seguire il film tv su RAI 1, giorno 22 Maggio 2020 alle ore 21,20, ricordando Felicia e commentandolo insieme sui social tramite l’hashtag #FeliciaImpastato.

Se oggi il mondo conosce la storia e il coraggio di Peppino Impastato, il merito è soprattutto di una donna. Questa donna si chiamava Felicia Bartolotta Impastato ed era sua madre. Le era stata offerta la vendetta per l’uccisione di suo figlio, ma lei l’ha rifiutata. Ha lottato per ottenere giustizia, e alla fine l’ha ottenuta.

La mafia uccide, il silenzio pure

Felicia Impastato non ha mai smesso di parlare del figlio, ha aperto la sua casa a chiunque volesse conoscere la sua storia, ha continuato a diffondere gli ideali di Peppino, incitando i giovani a combattere, perché ottenere giustizia è possibile. Lei ci è riuscita, combattendo contro l’omertà, pregiudizi e abitudini sociali di una terra che purtroppo ha sempre dato troppo poco spazio alla parola delle donne. Come disse Felicia “denunciare era un mio dovere, se fossi stata zitta sarei stata anche io complice del delitto di mio figlio. Parlate, parlate tutti, vi farà sentire liberi”.

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post